NetFerry

Prenotazione Traghetti: tariffe, orari e offerte online
Vista da una delle isole dell'Egeo Nord Orientale

Isole Egeo Nord Orientale

Un’insieme di isole ed isolotti nelle vicinanze della costa turca formano l’arcipelago delle Isole dell’Egeo nordorientale. Per via della loro posizione, molto vicina all’Asia minore, hanno svolto in vari periodi storici un ruolo singolare nella storia della Grecia.

Tutte queste isole furono abitate sin da tempi antichissimi, ed alcune di queste come Mitilini e Samos vissero un periodo fulgido già nel III millennio a.C. In generale le isole di questo arcipelago conobbero un forte sviluppo nell’età classica; grazie alla loro posizione geografica furono portatrici di innovazioni soprattutto nel settore della cultura, introducendo nuove idee provenienti dal vicino oriente.

Le vicissitudini storiche le hanno viste sotto i persiani con la Rivoluzione Ionia, poi facenti parte della Lega Ateniese, alle volte alleate con Atene altre con Sparta, dominate dai bizantini, sotto l’egemonia dei turchi. La peculiarità di queste isole risiede nel fatto che sono crogiolo di culture e tradizioni, grazie a tutte le civiltà con cui sono entrate in contatto; questa loro ricchezza la si evince dalla cultura, dall’arte e dall’architettura.

L’arcipelago consta di due siti dichiarati patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: il monastero bizantino Nea Moni sull’isola di Chios, ricco di mosaici antichi ed Heraion - il tempio di Era nell’isola di Samos.

Ognuno di queste isole ha una propria personalità ed immagine, e gli occhi del viaggiatore alle volte scopriranno isole con natura rigogliosa, altre quasi aride, spiagge di sabbia su alcune, scogli e ciottoli su altre, luoghi affollati da turisti in alcuni centri ed isole che non ancora conoscono un forte sviluppo turistico e sono ideale meta per il viaggiatore in cerca di tradizione ed autenticità.

Condividi
Vota
Average: 2 (1 vote)